Aiuto
Menu

Stufa a gas: come funziona, come installarla e quale scegliere

Stufa a gas: come funziona, come installarla e quale scegliere

Le stufe a gas sono ad oggi fra le più utilizzate grazie alle nuove tecnologie che assicurano un funzionamento sempre più efficiente e meno pericoloso di una volta.

Grazie alle nuove soluzioni per il riscaldamento ecosostenibile e che diminuiscono sensibilmente il consumo energetico, la stufa a gas è diventata la scelta ideale perché non necessita di canna fumaria, è trasportabile e garantisce elevate prestazioni energetiche. Scopriamo la stufa a gas come funziona, come installarla e quale scegliere.

Come si accende una stufa a gas

Come si accende la stufa a gas? Sia nel modello catalitico che a infrarossi la stufa a gas si accende tramite un sistema di piezoelettrico simile a quello dei piani cottura.

Per accenderla infatti si esercita una pressione sul pulsante o sulla manopola dove si trova il comando. I modelli con una manopola, dopo aver aperto il gas, deve essere premuta per alcuni secondi, e poi con la stessa pressione bisogna ruotarla nel verso uguale alla mandata di gas.

I modelli con il pulsante funzionano pressoché allo stesso modo e occorre tenere premuta la manopola sulla prima posizione e dopo alcuni secondi premere il pulsante per far originare la scintilla.

Come funziona la stufa a gas

La stufa a gas non ha bisogno di essere alimentata tramite corrente elettrica e comprende una bombola, in genere di gas butano, collegata ad un rubinetto. La bombola è coperta da pannelli e griglie che sprigionano il calore. Per metterla in funzione bisogna aprire il rubinetto del gas e poi regolare a piacimento la potenza del riscaldamento.

Come pulire la stufa a gas

La pulizia della stufa a gas inizia dallo spazio in cui viene posta la bombola. Prima di tutto togliere quest'ultima per poter procedere agevolmente, poi svitare il dado che la collega al tubo e pulire il vano con l'aspirapolvere oppure passare un panno asciutto. Evitare di utilizzare acqua per non farlo arrugginire.

Pulire le superfici smaltate sempre con un panno morbido e poi procedere alla pulizia della griglia di ferro. Estrarla premendo con forza su entrambi i lati e toglierla dai binari, lavare il vetro temperato con una spugna umida e asciugare.

Pulire anche i pannelli di ceramica utilizzando uno straccio bagnato e asciugare con cura. Riposizionare la griglia e sistemare la bombola nel vano-contenitore, collegandola con attenzione al tubicino del gas e chiudere il riduttore con la guarnizione stringendo bene il dado.

Come pulire ugello stufa a gas

Può accadere che l’ugello della stufa a gas sia otturato e che comprometta il suo funzionamento. Poiché l’ugello è forato, infatti, è possibile che si ostruisca in parte o del tutto, e non permette al gas di passare correttamente e quindi si forma la fiamma gialla.

In questo caso è necessario ripulire l’ugello: per poterlo fare bisogna staccare la bombola e mettere la stufa su un banco di lavoro. Rimuovere un pannello in lamiera che copre i pannelli e che si trova fissato con delle viti. Svitare le viti con delicatezza dopo aver sganciato i condotti che vi portano il gas, svitare l’ugello e accertarsi se il foro è ostruito soffiandoci dentro o passandoci un ago.

Come installare una stufa a gas

L’installazione di una stufa a gas è semplice e dopo averla acquistata bisogna prima di tutto recarsi presso il rivenditore di bombole di gas più vicino e comprare una bombola carica di gas. In genere le bombole vengono fornite a noleggio e si paga soltanto la ricarica effettuata.

Se non sono forniti con la stufa, bisogna procurarsi anche il tubo del gas ed eventuale raccordo per la bombola, da acquistare in un negozio di ferramenta. Utilizzare una chiave inglese per collegare il tubo ai due raccordi, quello del retro della stufa e della bombola, facendo attenzione a verificare che non vi siano fuoriuscite di gas.

Come scegliere una stufa a gas

Sono diversi i modelli disponibili di stufe a gas, ognuna con caratteristiche specifiche e adatte alle più svariate esigenze. I modelli di stufe fra cui scegliere sono i seguenti:

  • Stufa a gas a infrarossi – questa stufa ha un elevato potere di riscaldamento grazie ai pannelli in ceramica utilizzati
  • Stufa a gas con pannello catalitico - il pannello utilizzato è di grandi dimensioni, ma il potere di riscaldamento è limitato
  • Stufe a gas ventilata – il suo funzionamento è quello di una stufa standard, ovvero con ventole per diffondere il calore

Per capire meglio la stufa a gas ventilata come funziona è bene sottolineare che il sistema di ventilazione consente di avere una buona dispersione del calore nell’ambiente. La ventola può essere attivata a proprio piacimento e attivandola è possibile diffondere il calore in maniera uniforme.

Come abbiamo visto, i vantaggi di una stufa a gas sono tantissimi e consistono in una alternativa valida all’impianto di riscaldamento tradizionale. Oltre ad avere un ottimo rapporto qualità prezzo, assicurano un notevole risparmio energetico, un riscaldamento ottimale, e oltretutto sono ergonomiche e facile da trasportare nei vari ambienti.

Vai all'articolo precedente:Come scegliere la carta da parati tra i diversi tipi in commercio
Vai all'articolo successivo:Come scegliere una cucina a legna: i consigli per acquistare il modello corretto
LoginAccount
Torna su
Cookie Image