Aiuto
Menu

Robot Tagliaerba: quale scegliere, come funziona, come installarlo

Robot Tagliaerba: quale scegliere, come funziona, come installarlo

Avere la giusta attrezzatura per rasare il giardino è fondamentale per potersene occupare in prima persona e poterlo quindi tenere sempre in ordine. Tuttavia, tagliare l’erba non è proprio quello che si dice un’operazione gradevole, e anche se a prima vista sembra facile, falciare l’erba può rivelarsi anche difficoltoso.  Ecco che però ci viene incontro la tecnologia e ad oggi sono presenti attrezzi straordinari per avere un prato curato e perfetto, i robot tagliaerba.

Si tratta di strumenti studiati appositamente per facilitare al massimo questa operazione e soddisfare anche tutte le esigenze degli appassionati del giardinaggio. Scopriamo quale robot rasaerba scegliere, come funziona e come installarlo.

Come funzionano i robot tagliaerba

Prima di capire il robot tagliaerba come funziona bisogna specificare che questo attrezzo agisce in assoluta autonomia e quindi non ha bisogno di essere condotto manualmente. E’ dunque necessario sapere cosa fare prima di utilizzarlo, in modo da poter svolgere l’operazione senza intralci.

Dal terreno bisogna togliere ogni possibile ostacolo, come ad esempio sassi, rami, o anche giocattoli lasciati dai bambini, e qualsiasi altro oggetto che può impedire alla macchina di funzionare correttamente e anche evitare di danneggiarla.  Fatta questa operazione siamo quasi pronti ad azionare il nostro robot tagliaerba, ma manca ancora una fase di installazione iniziale del prodotto necessaria per il giusto funzionamento.

Come si installa un robot tagliaerba

Installare un robot taglierba non è difficile ed è sufficiente seguire regole per eseguirla correttamente. Dopo aver liberato il giardino da ogni possibile ostacolo occorre posizionare la stazione di ricarica della macchina, ovviamente il più vicino possibile ad una presa elettrica per assicurare ricarica del robot.

E’ consigliabile posizionare la base lontano dalla luce solare diretta e possibilmente anche in un’area in cui è protetta dalle intemperie. Va benissimo in un gazebo oppure sotto un pergolato o una tettoia.  E’ fondamentale comunque che la zona possa essere raggiunta facilmente dal robot e che non vi siano eccessive asperità che possono impedire alla macchina di tornare comodamente alla base, in particolar modo se lo fa in modo autonomo.

Nella scelta va dunque considerato anche questo particolare, e quindi bisogna tenerne conto per poter usufruire al meglio della macchina.

Robot tagliaerba: quale scegliere

Manutenzione del robot rasaerba robot

La manutenzione di un robot tagliaerba non richiede nulla di particolare, anzi tenerlo efficiente è davvero molto semplice.

E’ importante però che dopo ogni utilizzo della macchina venga pulita accuratamente la parte relativa alle lame, possibilmente aiutandosi con una pistola ad aria compressa per togliere ogni minimo residuo.

In questo modo si evitano incrostazioni di materiale che potrebbero ostacolare il funzionamento delle lame e compromettere il corretto funzionamento della macchina. Per rendere l'operazione ancora più semplice alcuni modelli permettono anche di asportare i residui dalla parte relativa alle lame.

Come scegliere robot tagliaerba

Come scegliere un robot tagliaerba? E tra i robot tagliaerba quale scegliere? Per capire come fare è necessario tenere conto della grandezza dei terreni da falciare e della complessità del giardino su cui dovrà lavorare. I modelli più semplici sono quelli semi automatici, che hanno bisogno dell'intervento dell’uomo per tornare alla base di ricarica.

Questo tipo di robot tagliaerba è infatti spesso dotato di un cavo guida che lo conduce all'interno del giardino, e di un filo perimetrale che deve essere posato in fase di installazione, necessario per definire i confini dello spazio in cui deve lavorare il robot. Sono presenti anche i robot taglierba senza filo perimetrale, completamente autonomi, e anche modelli ancora più avanzati dotati di un sensore anticollisione, che consente alla macchina di evitare determinati ostacoli che incontra sul percorso.

Altri modelli dispongono anche di sensore anti pioggia, che riconduce il robot rasaerba direttamente alla base di ricarica non appena si presentano le intemperie. A determinare la scelta di un robot tagliaerba è anche il motore, che deve essere potente soprattutto se nel giardino vi sono percorsi in salita. Tutti sono dotati di motori elettrici alimentati a batteria e tutti sono molto silenziosi, tuttavia la potenza del motore influisce sulle prestazioni del robot, per cui occhio alla scelta.

Miglior robot rasaerba

Fra i migliori robot tagliaerba troviamo i robot tagliaerba senza filo perimetrale, una tipologia piuttosto vantaggiosa per tutti visto che assicurano il massimo del comfort in quanto sono subito pronti all’uso. Questi robot rasaerba funzionano in modo del tutto autonomo, infatti sono dotati all’interno di un GPS in grado di mappare il giardino su cui dovranno operare.

Oltre a garantire lo sfalcio nelle aree desiderate il GPS consente alla macchina di tornare alla base di ricarica a lavoro ultimato in maniera autonoma. I rasaerba senza filo perimetrale si rivelano quindi perfetti se si devono falciare più terreni. Ad ogni modo, nella scelta è sempre necessario verificare quanti metri quadrati di giardino può gestire il robot e se può essere utilizzato anche per terreni che presentano dislivelli.

Vai all'articolo precedente:Come costruire un barbecue in muratura: passaggi fondamentali
LoginAccount
Torna su
Cookie Image