Aiuto
Menu

Cosa piantare nell'orto ad agosto: ortaggi, trapianti e lavori da fare

Cosa piantare nell'orto ad agosto: ortaggi, trapianti e lavori da fare

Nel mese di agosto sono tanti i lavori da fare nell’orto: seminare, piantare, annaffiare, togliere le erbacce attorno alle piante e, nel frattempo, raccogliere la verdura e gli ortaggi maturi. Occorre anche preparare il terreno per accogliere le colture invernali e primaverili. Scopriamo di seguito cosa piantare nell'orto ad agosto e quali sono i lavori da fare nel terreno.

Cosa seminare nell'orto ad agosto

Ad agosto sono tanti gli ortaggi e la verdura da seminare. Viste le temperature, la semina potrà essere effettuata in pieno campo e sarà quindi possibile seminare direttamente nell’orto. Si possono seminare ravanello, rucola, finocchio, porro, cime di rapa, carota, bietola, barbabietola, cavolo verza, cavolo cappuccio, cavolo nero, cavolo di Bruxelles, fagiolo nano, daikon, indivia riccia, lattuga, radicchio, scarola, spinacio, sedano, cicoria da taglio, cipolla, cavolfiore, broccolo, prezzemolo.

Per ottenere un ottimo raccolto si possono seguire degli accorgimenti, come quello di utilizzare appositi semenzai da realizzare facilmente con il fai da te o da acquistare già pronti. In alternativa, si può ricorrere a dei bicchieri di plastica da usare come vasetti.

Ognuno di essi dovrà essere innaffiato con un contenitore specifico per l’acqua utilizzando il nebulizzatore, in modo tale da mantenere la giusta umidità tra gli strati di terra in cui i semi germoglieranno. Questa tecnica di semina consente alle piantine di crescere rigogliose ed anche di organizzare al meglio lo spazio.

Per la rucola si possono anche usare delle cassette di legno con fondo impermeabile e distanziare i semi tra loro per poter selezionare meglio le piantine.

Irrigazione dell’orto ad agosto

Dopo aver seminato, bisogna prestare molta attenzione all’irrigazione. Questa fase è determinante nella crescita delle piante e quindi nella produzione di ortaggi e verdure. In realtà, non c’è una regola precisa da osservare e molto dipende dalla tipologia di verdure, dal terreno o dal clima, tutti fattori che incidono sulla quantità di acqua da fornire alle piante.

Quello che si consiglia è comunque la regolarità, il che vuole dire acqua costante ma non eccessiva, quindi niente ristagni idrici e il terreno deve essere asciutto e non secco.

Per garantire irrigazioni costanti e regolari nell’orto ad agosto, sarebbe preferibile usare il metodo goccia a goccia. Anche ricorrendo ad altri metodi di irrigazione è importante ricordare che è fondamentale un apporto di acqua regolare. Nelle giornate di caldo afoso, bagnare le piante solo di prima mattina o di sera.

Trapianti nell'orto in agosto

Alcune piantine da orto agosto, come scarola, porro, indivia riccia, fragola, broccolo, cavolo e cavolino Bruxelles, vanno trapiantate nella prima metà del mese. Per quanto riguarda i trapianti, è importante sottolineare che vanno effettuati con il panetto di terra e non vanno mai trapiantate a radici nude.

Inoltre, il momento più adatto per svolgere questa operazione è alle prime ore del mattino oppure al tramonto. È importante scegliere sempre l’ora più fresca per l’irrigazione. I trapianti da fare nell’orto ad agosto riguardano, oltre a quelli citati prima, anche i finocchi, la catalogna, il radicchio, la lattuga e anche il cavolfiore e il cavolo cappuccio.

Per assicurare una miglior crescita della piantina, i trapianti vanno effettuati anche tenendo conto della posizione della luna. Con la luna crescente si possono mettere a dimora all’aperto il ravanello ed il prezzemolo e si può trapiantare la lattuga romana, il cavolo cappuccio, radicchio e porro, ma anche scarola e indivia riccia. Con la luna calante si possono piantare in semenzaio all’aperto la cipolla bianca, il radicchio di Verona e la cicoria catalogna. A dimora all’aperto si può invece disporre il finocchio autunnale, lo spinacio, la valerianella, la lattuga ed il radicchio da taglio.

Orto lavori di agosto

Poiché agosto è il mese delle semine autunnali, bisogna preparare il terreno per accogliere le piante ed assicurare loro una buona crescita. Usare quindi prodotti organici e concimi validi da spargere nel terreno, che deve essere arato e vangato. Tra i lavori nell'orto ad agosto da fare vi sono anche:

  • Eliminare le erbe infestanti: bisogna togliere le erbe infestanti nella zona di coltivazione per evitare che le colture vengano danneggiate;
  • Eseguire la pacciamatura: la pacciamatura delle aiuole e dei filari è necessaria per diminuire l’evaporazione dell’acqua ed impedire alle infestanti di svilupparsi.

Altri lavori che interessano l’orto in agosto sono: legare i pomodori a crescita continua, i peperoni, le melanzane, le zucchine (anche se queste crescono su tralicci) ed avvolgere invece su sostegni i tralci di fagioli, fagiolini e cetrioli.

Invece, per quanto riguarda i lavori nel frutteto, bisogna proseguire con la potatura su ciliegio, albicocco, pesco ed altri arbusti da frutto. Attorno alla fine del mese, bisogna anche effettuare la potatura verde dell’actinidia e spuntare, con la potatura autunnale, le piante da rinnovare. Un'altra operazione da fare è l’asportazione dei polloni sull’olivo e delle femminelle delle viti, in cui vanno tolti i grappoli che sono in più.

Vai all'articolo precedente:Come pulire il giardino dalle foglie e dalle erbacce
Vai all'articolo successivo:Cosa piantare a settembre in giardino: fiori, piante e lavori da fare
LoginAccount
Torna su
Cookie Image