Aiuto
Menu

Cosa piantare ad aprile nell'orto: piantine, ortaggi e lavori da fare

Cosa piantare ad aprile nell'orto: piantine, ortaggi e lavori da fare

Ad aprile siamo ormai pienamente dentro la primavera, e le temperature iniziano a essere calde e temperate. Giunge quindi il momento di ricominciare a prendersi cura dell’orto in maniera da poterne godere i frutti nei mesi successivi. In questo periodo il rischio di gelate tardive è praticamente inesistente, per cui tutte le coltivazioni, comprese quelle che soffrono il freddo, possono essere tranquillamente piantate direttamente in pieno campo praticamente in tutte le regioni d’Italia. Andiamo quindi a vedere cosa piantare ad aprile nell'orto.

Cosa seminare nell'orto ad aprile

Dal momento che la temperatura esterna aumenta, con particolare riferimento alle minime durante la notte, in aprile progressivamente si va ad utilizzare sempre meno il tunnel freddo ed il semenzaio, dal momento che si può iniziare a seminare a pieno regime direttamente nell'orto, oppure in semenzai all'aperto, utili per non dover irrigare grandi superfici e dissipare spazio nell'orto.

Gli ortaggi che si possono seminare direttamente nell'orto in aprile sono innumerevoli: in questo periodo si seminano barbabietole, carote, carciofi, cardi, cicorie, fagioli nani e rampicanti, fagiolini, cipolle, rape, rapanelli, spinaci, valeriana, lattughe, fragole, zucche, zucchine, pomodori, peperoni, melanzane. Inoltre in questo mese si impiantano anche bulbilli di cipolle e patate.

Se pensiamo ancora a cosa coltivare nell'orto ad aprile, tra le coltivazioni meno note del periodo possiamo trovare anche le arachidi, la luffa o gli alchechengi, così come è il momento perfetto per piantare erbe aromatiche come il basilico e il prezzemolo. 

Ricordiamoci sempre che quello che si può seminare nell'orto ad aprile dipende dalle condizioni climatiche dell’anno in corso, dalla zona in cui è situato l’orto stesso e dalla sua esposizione e posizione, che possono influenzare notevolmente il calendario di semina.

Trapianti orto aprile

Vediamo ora cosa trapiantare nell'orto ad aprile: se avete preparato le piantine in vasetto nei mesi precedenti, o nel caso le compriate in un vivaio, è il momento ideale per trapiantarle nell’orto. Col passare dei giorni ci inoltriamo sempre più nella stagione primaverile e le temperature si stabilizzano. Anche nelle ore notturne avvicinandosi a maggio sono sempre meno probabili gelate tardive. Bisogna solo fare attenzione alle temperature notturne, evitando che le piante ancora giovani e appena piantate trovino troppo freddo, dal momento che l'escursione termica può farle entrare in sofferenza e arrivare anche a bloccarne la crescita in modo permanente. È il periodo più adatto per piantine di cavoli, porri, cipolle e le radici degli asparagi. Nel caso la temperatura aumenti un po', se ne può approfittare per mettere anche peperoni, pomodori, e melanzane.

Nelle zone più calde d'Italia, ovvero il Mezzogiorno e le isole, si può già iniziare anche a marzo a trapiantare buona parte delle piante orticole che poi produrranno frutto in estate, anticipando i trapianti di qualche settimana. Al contrario nelle regioni più fredde, in particolar modo in montagna o in quelle zone in cui c'è poca esposizione al sole, conviene aspettare il mese di maggio.

Vediamo quindi cosa piantare nell'orto ad aprile: tante insalate (rucola, indivia, lattuga, valerianella, scarola), i porri, il prezzemolo, le biete (coste, erbette, barbabietola), gli spinaci e i cavoli primaverili, ovvero tutti ortaggi abbastanza resistenti al freddo. È una buona idea anche trapiantare dei legumi, utili fonti di azoto per l'orto, nello specifico fagioli, fagiolini, ceci. Verso la fine del mese, quando le temperature sono più stabili, si può passare al trapianto di piantine di solanacee (pomodori, melanzane, peperoni), così come possiamo piantare il basilico, il sedano e le cucurbitacee (zucchine, zucche, cetrioli, meloni, angurie).

Piantine da orto mese di aprile

  • fagioli
  • cavolo cappuccio
  • patate
  • cipolle
  • lattuga
  • zucche
  • cetrioli
  • peperoncini
  • fagiolini
  • sedano
  • cicoria
  • soncino
  • spinaci
  • barbabietole
  • melanzana
  • zucchine
  • peperoni
  • pomodoro
  • bieta da coste
  • porri
  • cardi
  • ceci
  • meloni
  • anguria
  • erbette
  • arachidi

Come effettuare il trapianto

Per compiere agevolmente l’operazione di trapianto conviene preparare il terreno qualche settimana prima, quando la terra è “in tempera”, cioè non troppo bagnata dalle tipiche piogge di aprile, ma neppure troppo secca. Per preparere adeguatamente il terreno bisogna vangare in profondità, per garantire un buon drenaggio e rompere le zolle. A seconda del tipo di suolo e della coltivazione prevista possiamo anche andare ad aggiungere una concimazione, come compost o letame ben maturi. Si può passare quindi a lavorare il terreno con una zappa e affinare il letto di semina con un rastrello, livellando bene in piano. A questo punto possiamo scavare le buchette dove collocare le piantine rispettando le distanze corrette tra una e l’altra.

Lavori nell'orto in aprile

Oltre a pensare a cosa piantare ad aprile, dobbiamo anche effettuare alcuni lavori di manutenzione essenziali per avere un orto curato e ordinato. In particolare in questo periodo dobbiamo dedicarci alla rimozione delle infestanti. Il mese di aprile si caratterizza per piogge frequenti, alternate alle prime giornate calde dell’anno. Sono le condizioni ideali per la crescita sostenuta e rigogliosa di erbe infestanti. Di conseguenza bisogna fare molta attenzione e dedicare molte energie per controllare le erbe spontanee. Per contrastarle possiamo effettuare operazioni di pacciamatura oppure di rimozione manuale, aiutandoci con attrezzi specifici come il frangizolle sarchiatore.

Vai all'articolo precedente:Orto a febbraio: cosa piantare e quali lavori fare
Vai all'articolo successivo:Come scegliere un tagliaerba: cosa considerare prima dell'acquisto
LoginAccount
Torna su
Cookie Image