Come verniciare le piastrelle del bagno: tecniche e materiali

Come verniciare le piastrelle del bagno: tecniche e materiali

Verniciare le piastrelle del bagno è un modo rapido di dare un nuovo tocco ad un ambiente che per ricevere migliorie necessiterebbe di invasivi lavori di muratura. Grazie alla verniciatura non si dovrà affrontare una vera e propria ristrutturazione del bagno, riuscendo ad abbattere costi e disagi durante tutto il periodo dei lavori.

Ma come pitturare le piastrelle del bagno senza doverle per forza cambiare totalmente? Ovviamente non si può pensare di dipingere mattonelle bagno come si farebbe con un qualsiasi muro, perché esistono prodotti e procedure da seguire per eseguire un lavoro a regola d'arte, che sia bello e duraturo.

Attrezzature e materiali adatti per pitturare piastrelle bagno

Trovandoci di fronte ad un materiale così particolare non possiamo che affidarci ad attrezzi e prodotti specifici che dovranno aiutarci nel nostro lavoro di dipintura delle piastrelle del bagno. Quando iniziamo il lavoro dovremmo avere con noi tutta l'attrezzatura necessaria per non avere intoppi che rallenterebbero lo svolgimento dell'opera.

Pertanto sarà necessario avere:

  • Stucco di riempimento e spatole, utili nella fase preliminare di preparazione della superficie qualora fossimo in presenza di piastrelle leggermente danneggiate o usurate. Grazie alla stuccatura riempitiva andremo ad avere una superficie liscia e regolare, fondamentale per imbiancare mattonelle bagno in maniera corretta.

  • Un detergente e dell'acquaragia per pulire alla perfezione la superficie e prepararla adeguatamente ad accogliere la nuova colorazione. In particolar modo l'acquaragia sarà importante per rimuovere residui della vecchia colorazione ed eventuali impurità che si potrebbero insinuare sulla superficie delle piastrelle compromettendo il risultato finale.

  • Smalto colorato per piastrelle: sarà in pratica la nostra vernice, quella con cui andremo a tinteggiare piastrelle bagno in maniera perfetta. Si utilizzano questi smalti specifici per via della loro differente densità che garantiscono una migliore presa sulla piastrella. Inoltre molti di questi smalti sono composti con leganti che ne esaltano la lucentezza, come per esempio le vernici a guscio d'uovo che donano finiture brillanti dovute alla caratteristica riflettente di questa vernice.

  •  Primer per piastrelle: si tratta di un prodotto specifico per dipingere le piastrelle del bagno. Permette alla vernice di aderire perfettamente alla superficie delle piastrelle. Non essendo porosa, la superficie delle nostre mattonelle necessiterà di un ulteriore aggrappante che permetterà allo smalto di non scrostarsi anche se sottoposto a differenti condizione di temperatura e umidità, cosa assolutamente probabile nel bagno.

  • Rullo sintetico di piccole dimensioni: ci permetterà di avere velocità nel dipingere piastrelle bagno. Si opterà per un attrezzo di dimensioni ridotte rispetto ai classici rulli da muro, per via della maggiore precisione richiesta. Il rullo sarà utilissimo anche nel caso in cui dovremmo dipingere piastrelle pavimento bagno, quindi superfici più ampie.

  • Un pennello sintetico di ottima qualità: per avere il massimo grado di precisione, o per effettuare delle decorazioni sulle nostre piastrelle da bagno, sarà utile avere a disposizione un pennello con setole sintetiche di qualità, per evitare di incorrere in lavori grossolani che rovinerebbero l'aspetto del nostro lavoro. Si può utilizzare anche ravvivare il colore delle fughe con colori acrilici bianchi.

Questa è una lista di attrezzi e materiali indispensabili quando decidiamo di verniciare piastrelle bagno in modalità fai da te.

Tutti questi materiali dovranno essere poi utilizzati seguendo attentamente i passaggi fondamentali per avere un risultato bello e duraturo nel tempo.

Come verniciare piastrelle bagno

Come pitturare le mattonelle del bagno: tecniche e passaggi da seguire

Ora che ci siamo procurati tutto il necessario per iniziare si può passare a tinteggiare mattonelle bagno senza timore di sbagliare. La fase iniziale sarà quella di preparazione della superficie, e pertanto si dovrà porre attenzione a quelle piastrelle che risultano danneggiate o usurate. Quando ci troviamo in questa fattispecie, andremo a riparare le eventuali crepe con lo stucco riempitivo aiutandoci con una spatola di piccole dimensioni.

Se invece la piastrella si presenta usurata, con la vecchia colorazione scrostata o sbiadita, agiremo con l'acquaragia ed una spugna abrasiva per rendere pronta la nostra piastrella ad accogliere la colorazione desiderata. Una volta riparate le piastrelle si passa ad un'attenta pulizia di tutta la superficie, e compiuto questo passaggio si passa alla fase di verniciatura vera e propria.

Si inizia dando una prima abbondante mano di primer assicurandosi di disporre uno stato coprente e uniforme su tutta la superficie interessata dai lavori. A questo punto si potrà dare la prima mano di vernice. Spesso nei bagni viene utilizzata una colorazione bianca o comunque chiara che aiuta a rendere più ampia la stanza. Si passa quindi ad imbiancare piastrelle bagno con la seconda mano dopo qualche ora di asciugatura rispetto alla prima.

La stessa procedura si dovrà seguire anche per le zone più critiche del bagno. Quando dobbiamo dipingere le piastrelle della doccia ad esempio non dovremmo variare questi passaggi. Unica cosa da tenere d'occhio quando ci si appresta a verniciare piastrelle doccia sarà solo il giusto smalto resistente all'acqua da applicare.

Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image