Aiuto
Menu

Come verniciare l'alluminio: tecniche e attrezzatura necessaria

Come verniciare l'alluminio: tecniche e attrezzatura necessaria

Verniciare l’alluminio non è un’operazione frequente, infatti questo materiale non è soggetto a ruggine e ossidazione. Tuttavia nel tempo, anche se il processo è molto più lento di quello del ferro, può deteriorarsi, per cui verniciarlo è una buona soluzione per prolungarne la durata. Ecco dunque una guida su come verniciare l’alluminio senza chiedere aiuto ad esperti del settore.

Attrezzatura necessaria per verniciare l’alluminio

Prima di cominciare a verniciare l'alluminio fai da te bisogna avere tutta l’attrezzatura e i prodotti adatti a portata di mano. Procurarsi quindi della carta per levigare la superficie a grana differente, che va dalla 100 alla 900 in base all’intervento da effettuare, una spazzola metallica e un detergente sgrassante per eliminare lo sporco.

Per quanto riguarda i prodotti occorre procurarsi della vernice spray per alluminio, e considerato che le pitture non si attaccano facilmente a questo metallo, proprio per le caratteristiche tecniche del materiale, è molto importante scegliere prodotti specifici e di qualità elevata. Oltre allo spray, occorrono anche un primer da applicare come base, per creare un migliore appoggio alla pittura, e anche uno smalto per alluminio, oppure una vernice per alluminio acrilica.

Per poter eseguire questa operazione procurarsi anche degli stracci oppure della carta di giornale, o ancora un telo copritutto da stendere sul pavimento coprendolo con cura per evitare di sporcarlo e danneggiarlo.

Tecniche per verniciare l’alluminio

Vi sono diverse tecniche per verniciare alluminio e si va da quella più tradizionale a quelle di nuova generazione, da scegliere a seconda dell’oggetto da dipingere. Ecco come è possibile eseguire la verniciatura dell’alluminio:

A spruzzo – la tecnica prevede l’utilizzo del compressore e pistola a spruzzo, che assicura risultati eccellenti

A spray – esistono delle bombolette spray che sono già pronte per essere utilizzate sopra la superficie di alluminio adeguatamente preparata. Applicare la vernice dall’alto verso il basso.

A pennello - verniciare alluminio a pennello è la tecnica tradizionale, bisogna ricordare che la vernice deve essere sempre applicata dall’alto verso il basso.

Preparazione della superficie da pitturare

Una volta procurato tutto l’occorrente è possibile iniziare a preparare la superficie per pitturarla. Se il rivestimento è in alluminio anodizzato ma non è verniciato prima di tutto bisogna carteggiare la superficie con una carta vetrata, iniziando con una a grana grossa, ad esempio la 400, e poi proseguire con una a grana fine come la 800 per rendere la zona più liscia.

La cartavetrata è utile per rimuovere tutta la pittura presente e per velocizzare questa fase è consigliabile agire manualmente a secco. Se però la pittura è resistente usare una spazzola metallica, avendo cura di non esagerare e non andare troppo a fondo della superficie.

Non è mai consigliato verniciare alluminio senza carteggiare, tranne quando si tratta di verniciare alluminio grezzo. Infatti, la carteggiatura è utile per eliminare tutto lo sporco e i residui oltre che la vernice presente sulla superficie. Anche per verniciare alluminio arrugginito bisogna necessariamente utilizzare prodotti appositi per riportare l'intera zona al suo stato originale.

Per eseguire questa operazione bisogna indossare dei guanti da lavoro e una mascherina protettiva e procedere alla eliminazione di tutte le parti ossidate, poi applicare una soluzione di acido solforico e cromico.

Applicare questa soluzione con una spazzola e strofinare accuratamente con una spugna abrasiva. Dopo aver completato queste operazioni asciugare la superficie con un panno morbido e proseguire con il trattamento previsto per la verniciatura. E’ fondamentale che la parte di alluminio da verniciare sia stata trattata al meglio per poter ottenere un migliore risultato finale.

Come verniciare l’alluminio

Per verniciare l’alluminio la prima cosa da fare è applicare uno strato di primer sulla superficie, così da ottimizzare l’aderenza della pittura grazie alla creazione di un fondo neutro che non altera il colore della tinta. Una volta asciugato il prodotto procedere con la verniciatura, scegliendo la tecnica più idonea in base all’oggetto da dipingere.

Si può scegliere la pittura a pennello, oppure utilizzare una bomboletta spray, o ancora la tecnica a spruzzo. Assicurarsi che la vernice sia perfettamente asciutta, poi applicare la mano finale di smalto acrilico per ottenere una finitura intensa e brillante.

Come verniciare l’alluminio anodizzato

Per verniciare alluminio anodizzato bisogna preparare il metallo in maniera diversa. In questo caso sul materiale, che è stato trattato con un prodotto anti-corrosivo e si è formata una pellicola superficiale di ossido, occorre quindi passare della cartavetrata con grana molto spessa.

Questo accorgimento assicura una migliore adesione della vernice sul metallo ed è assolutamente necessario eseguirlo. Quindi, per verniciare alluminio satinato e farlo resistere maggiormente all’usura bisogna passare la cartavetrata.

Quale vernice usare per dipingere l’alluminio

Le vernici ideali da utilizzare per verniciare l’alluminio sono quelle opache o satinate, e sono da evitare quelle lucide in quanto possono mettere in evidenza anche i minimi difetti. Per ottenere un risultato perfetto, dopo aver steso la seconda mano di vernice, applicare un sigillante per smalti, prodotto ideale per proteggere la vernice da scheggiature e graffi.

Vai all'articolo precedente:Come verniciare le piastrelle del bagno: tecniche e materiali
LoginAccount
Torna su
Cookie Image