Aiuto
Menu

Come verniciare infissi in legno: dalla preparazione alla colorazione

Come verniciare infissi in legno: dalla preparazione alla colorazione

Verniciare gli infissi in legno è un ottimo sistema per dare nuova vita a alle nostre porte e finestre di casa senza dover spendere cifre esorbitanti per sostituirli totalmente. Oltre ad un fattore di miglioramento estetico, ristrutturare infissi in legno ha il vantaggio di preservare la loro funzione in maniera importante, garantendo l'isolamento corretto da rumori ed agenti atmosferici.

Per restaurare infissi in legno non si dovranno affrontare operazioni lunghe e complicate e questo lavoro può tranquillamente essere svolto dagli amanti del fai da te senza particolari controindicazioni.

Vediamo allora come verniciare infissi in legno in maniera facile e con qualche consiglio pratico per eseguire un lavoro perfetto e senza sbavature.

Verniciatura infissi in legno: i passi fondamentali

Anzitutto prima di affrontare l'operazione di restauro di un infisso in legno bisogna sincerarsi delle condizioni generali di tutta la struttura. Questo è un passo fondamentale, perché in base allo stato di conservazione dell'infisso si deciderà in seguito come affrontare tutto il lavoro di verniciatura.

Mediamente quando si decide di svolgere un lavoro come questo, il motivo principale è estetico, e quindi l'aspetto generale del nostro infisso sarà piuttosto malandato. Ecco quindi che arriviamo al primo passo fondamentale della nostra opera di ristrutturazione: la preparazione dell'infisso.

La Preparazione del legno

Cambiare colore agli infissi in legno è un'operazione che non può prescindere da un'accurata ed adeguata preparazione del legno per accogliere la nuova verniciatura. Tutta la fase preliminare è probabilmente la più delicata e deve essere svolta con estrema attenzione.

Il legno dell'infisso deve essere prima di tutto scartavetrato per andare a rimuovere il vecchio strato di colore. Compiuta questa operazione si dovrà passare un panno per eliminare tutti i residui. In seguito è buona regola controllare lo stato del legno sotto la vecchia verniciatura. in particolare si dovrà andare alla ricerca di possibili crepe o danneggiamenti, che dovranno essere sanati con dello stucco apposito per il legno.

In caso di utilizzo dello stucco, si dovrà lasciare ad asciugare il serramento per qualche ora ed in seguito ripassare tutta la superficie con una carta vetrata a grana sottile per appianare eventuali imperfezioni.

Dopo tutte queste operazioni preliminari si può procedere con l'applicazione di uno strato di impregnante che avrà il compito di proteggere l'infisso dagli agenti atmosferici e fungerà da base per l'applicazione della vernice.

Tutti questi passaggi preliminari sono delicati e il più delle volte necessari, ma non sempre la situazione è così grave e talvolta è possibile seguire un approccio più leggero.

Verniciare infissi in legno senza carteggiare

Qualora ci trovassimo di fronte ad un infisso relativamente giovane, e oggetto di periodiche manutenzioni, la situazione di partenza potrebbe già essere ottimale.

Pensiamo magari ad un caso in cui volessimo solamente cambiare il colore dei nostri infissi in legno, per un cambio di stile nell'arredamento ad esempio. Ecco che di fronte ad una situazione simile il controllo preliminare dell'infisso sarà comunque consigliato, e nel caso lo stato generale della struttura sia ottimo si potrà evitare tutta la parte della carteggiatura.

Controlliamo dunque che la superficie non presenti scollature evidenti o danneggiamenti importanti nella stesura della vecchia verniciatura. Se tutto sarà in ottime condizioni, basterà applicare uno strato di cementite in polvere, opportunamente disciolta in acqua. Questa fungerà da primer, e sarà quindi il fondo della nostra superficie.

Opportunamente levigata una volta asciugata, la superficie sarà in grado di accogliere il nuovo strato di vernice senza problemi, regalandoci un risultato comunque eccellente.

Verniciare gli infissi di legno: la fase finale

Ora che abbiamo visto come preparare l'infisso alla nuova verniciatura, passiamo alla fase conclusiva della nostra operazione di restauro dell'infisso.

La verniciatura non sarà un problema se i passi precedenti sono stati rispettati, e basterà utilizzare un semplice pennello per andare a coprire con precisione tutte le zone. A questo proposito il consiglio è sempre quello di coprire le parti metalliche e il perimetro della superficie in legno con del nastro, per evitare di macchiare con la vernice nuova zone che non sono interessate alla colorazione.

Quest'ultima accortezza è ancora più importante se si decide di verniciare infissi in legno a spruzzo, applicando quindi la nuova colorazione con una pistola apposita per la verniciatura. Questa tecnica garantisce una perfetta uniformità allo strato di vernice, ma non assicura la precisione che potremmo avere con un pennello. Pertanto è particolarmente indicata per la riverniciatura di superfici grandi, come ad esempio porte, ma nulla vieta di utilizzarla per le finestre con le opportune precauzioni descritte in precedenza.

Infine ancora un paio di consigli per verniciare vecchi infissi in legno.

Il prodotto è fondamentale, quindi utilizziamo sempre una specifica vernice per infissi in legno. E attenzione alla gradazione del fondo. Se decidessimo di verniciare di bianco infissi in legno, dovremmo assicurarci di utilizzare un impregnante totalmente trasparente per evitare di rovinare la tonalità complessiva della verniciatura.

Vai all'articolo precedente:Come sverniciare il legno: consigli pratici e attrezzature necessarie
LoginAccount
Torna su
Cookie Image