Aiuto
Menu

Come scegliere un tagliaerba: cosa considerare prima dell'acquisto

Come scegliere un tagliaerba: cosa considerare prima dell'acquisto

Quando ci accorgiamo che l'erba del prato è troppo alta, è il momento di acquistare un rasaerba. Ma come scegliere un tagliaerba? Vediamo di seguito quali sono le caratteristiche a cui prestare attenzione e i modelli più adatti per ogni esigenza.

Come si sceglie un tagliaerba

Prima di prendere in esame quale tagliaerba comprare, dobbiamo essere in grado di valutare adeguatamente le sue varie componenti essenziali, nello specifico la qualità del telaio e il tipo di motore.

Come scegliere un buon tagliaerba: il telaio

Il telaio è molto importante quando decidiamo quale tagliaerba scegliere. La qualità della scocca è decisiva quando si tratta di assicurare la giusta protezione ai meccanismi interni, oltre che per garantire stabilità all’intero macchinario nel momento in cui lo si utilizza. 

Per questo motivo valutiamo bene la resistenza del telaio: una scocca in metallo assicura una durevolezza notevolmente maggiore rispetto a una in plastica. I materiali di cui è composto il telaio influiscono molto sulla longevità del mezzo, di conseguenza una scelta iniziale più dispendiosa sarà ripagata da una durata maggiore del nostro acquisto.

Come scegliere un tagliaerba: tipi di tagliaerba

Il motore migliore per un tagliaerba è sempre quello più adatto al giardino dove verrà utilizzato, alla sua estensione e alla morfologia del terreno, se pianeggiante o con salite e pendenze.

La distinzione principale è quella tra motori a scoppio e motori elettrici: i primi sono più potenti, mentre i secondi sono più economici. Ma ci sono molti aspetti da tenere in considerazione 

La potenza del motore

Maggiore è la potenza del motore e maggiore è la capacità del tagliaerbe di affrontare prati folti ed erbe più spesse della norma.I motori a scoppio sono a due o quattro tempi e possono avere diversa cilindrata, generalmente dai 125 cc in su. I motori a 4 tempi sono quelli più indicati, perfetti per prati di qualsiasi dimensione. I motori elettrici possono avere una potenza che varia tra 1200 e 1800 Watt.

Regolazione del taglio e tipologia di lame

L’altezza di taglio dell’erba è un aspetto molto importante per assicurare la giusta salute del prato e del terreno. È importante quindi che il tagliaerba abbia un sistema di regolazione di taglio che consenta all’attrezzo di adattarsi a vari tipi di erba e alle esigenze di stagionalità.

Molti modelli presentano una leva di regolazione, che permette di scegliere la posizione più opportuna per l’altezza di taglio, solitamente una misura compresi tra i 2 cm e i 10 cm.

Un modello di tosaerba con una semplice lama singola ad ogni modo non assicura prestazioni particolarmente efficienti. I modelli a lama doppia o tripla, invece, sono certamente più consigliabili, perché offrono un migliore rapporto qualità/prezzo e una capacità di taglio molto più efficace.

Le ruote del tagliaerba

Quando bisogna scegliere quale rasaerba comprare, bisogna considerare anche la qualità e le caratteristiche delle ruote, che influiscono molto sulla fatica che si fa durante la rasatura del prato. Le ruote devono essere fissate alla struttura con perni resistenti e delle giuste dimensioni rispetto al loro diametro.

Il cesto di raccolta

Anche se svuotare il cesto di raccolta dell'erba sfalciata è un'operazione semplice, quando questo è troppo piccolo bisogna ripetere l'operazione più volte, causando frequenti interruzioni dell’operazioni di rasatura e maggior fatica.

Un cesto di raccolta dovrebbe avere una capacità di almeno 50 litri, in maniera che le operazioni di sfalcio di un terreno di medie dimensioni richiedano una o due operazioni di svuotamento.

Taglio mulching

Il mulching, o pacciamatura, risolve alla radice il problema dello svuotamento della cesta: tosaerba con questa funzione sono in grado di sminuzzare l’erba appena tagliata e di spargerla sul terreno.

L'erba così tagliata agisce quindi da fertilizzante del terreno. Si tratta di una soluzione particolarmente indicata in presenza di prati di grandi dimensioni.

Tagliaerba a motore a scoppio o elettrico

Il motore a scoppio garantisce sicuramente prestazioni più elevate, ma presenta anche un costo maggiore. Oltre al prezzo iniziale bisogna poi mettere in conto anche le spese di gestione legate al consumo del carburante (miscela), e alla manutenzione del motore.

Per le tenute e parchi di grandi dimensioni, oppure per utilizzi professionali ad alta frequenza, conviene sicuramente prendere una decisione che può comportare una spesa maggiore ma una garanzia migliore di funzionamento, come scegliere un rasaerba a scoppio.

Come scegliere un tagliaerba elettrico: cavo o batteria

Un tagliaerba con motore elettrico rappresenta una soluzione assolutamente affidabile per prati di dimensioni contenute.

Normalmente il cavo di alimentazione consente il collegamento con una presa domestica e lo svolgimento delle operazioni di sfalcio, ma occorre fare attenzione che non finisca sotto le lame del tagliaerba, rendendo più difficoltosa la rasatura e limitandone il raggio d'azione.

Un tosaerba a batteria può essere un'ottima soluzione, a patto che si scelga una batteria con una durata di carica adeguata alle dimensioni della superficie da sfalciare.

Tagliaerba semovente

Se bisogna lavorare in parchi o di giardini di più ampia estensione, soprattutto se presentano dossi, avvallamenti e saliscendi, un tagliaerba a trazione, che facilita notevolmente la spinta del tosaerba, è una scelta quasi obbligata.

Vai all'articolo precedente:Cosa piantare ad aprile nell'orto: piantine, ortaggi e lavori da fare
Vai all'articolo successivo:Cosa piantare a maggio: piantine e lavori nell'orto
LoginAccount
Torna su
Cookie Image