Menu

Come pulire le pareti di casa: consigli per eliminare polvere e sporco

Come pulire le pareti di casa: consigli per eliminare polvere e sporco

La pulizia delle pareti di casa è un’operazione che deve essere svolta regolarmente per eliminare macchie di muffa, sporco, grasso e fumo (derivate da sigarette, stufe o camini) che le fanno annerire o ingiallire. Ecco una guida utile su come pulire le pareti di casa.

Come pulire pareti sporche

Come eliminare le macchie sul muro? Come pulire un muro sporco? Ecco come procedere per eseguire una pulizia profonda delle pareti:

  • Togliere la polvere – la prima cosa da fare per pulire le pareti di casa è togliere la polvere. Prima di iniziare ti consigliamo di coprire divani, poltrone e mobili con un telo per non sporcarli e cominciare dal soffitto usando un piumino allungabile, oppure uno spazzolone con sopra un panno in microfibra. Utilizzare lo stesso strumento per pulire pareti bianche o colorate e togliere qualsiasi residuo di polvere.
  • Lavare i muri di casa per togliere i segni – a questo punto puoi lavare le pareti. Se la pittura è lavabile, puoi tamponare le pareti con una spugna imbevuta in una soluzione di acqua e sapone neutro per togliere macchie dal muro. Dopo aver passato la spugna, puoi finire il lavoro usando un panno umido per togliere ogni residuo. Nel caso si tratti di pittura non lavabile, per pulire le macchie dalle pareti dovrai strofinare con molta prudenza, onde evitare di creare fastidiosi e antiestetici aloni sui muri.

Come eliminare le macchie dalle pareti

Le macchie alle pareti possono essere di varia natura e ognuna di esse va trattata adeguatamente. Ecco quali sono le più comuni e come toglierle.

Macchie di caffè sulle pareti

Le macchie di caffè andrebbero trattate subito e asciugate con della carta assorbente per evitare la formazione di aloni. Nel caso in cui le macchie non siano recenti, dovranno essere trattate con candeggina, da diluire in acqua e da passare con un panno umido.

Macchie di cioccolato, pomodoro o unto

Le macchie di cioccolato vanno tolte applicando sulla parete una soluzione di acqua e sale messa su un panno umido e lasciata agire per mezz’ora. Sciacquare poi con acqua fredda e far asciugare. Le macchie di pomodoro possono essere trattate efficacemente con il limone, da applicare sulla zona da pulire e far agire per almeno un'ora, sciacquando poi con acqua e sapone neutro. Se invece si tratta di una macchia di unto, puoi usare la trementina e strofinarla con cura sulla parte da trattare servendoti di un panno.

Macchie di pennarelli e biro

Con i bambini in casa è facile trovare macchie di pennarelli o colori a matita sulle pareti. Per toglierle basta utilizzare una soluzione di acqua calda e sapone di Marsiglia, da applicare sulla zona tamponando con una spugna. Far agire per circa trenta minuti ed eventualmente ripassare. Presta attenzione a non togliere la vernice. Per essere sicuro di non fare danni, fai una prova su un lato nascosto della parete. In genere il sapone di Marsiglia è sempre efficace, ma nel caso si tratti di macchie ostinate puoi sostituirlo con il bicarbonato di sodio, utilizzando sempre acqua tiepida.

Macchie di muffa

Per togliere le macchie di muffa dalle pareti di casa è possibile procedere ricorrendo a due soluzioni. Una è quella di passare sulla parete un panno asciutto e poi uno bagnato con acqua ossigenata, poi asciugare il muro con un asciugacapelli e alla fine passare una spazzola con setole morbide per togliere ogni residuo.

L’altra soluzione per togliere le macchie di muffa è quella di prendere un panno asciutto e immergerlo in una soluzione preparata con un litro di acqua, tre cucchiai di sale e tre cucchiai di bicarbonato di sodio. Metti il liquido in un contenitore dotato di spruzzino e pulisci le zone in cui sono presenti le macchie. Alla fine asciuga la parete trattata con il phon.

Nel caso la muffa ancora non vada via, prepara un'emulsione con acqua, bicarbonato e sale e mescola con cura fino ad ottenere una specie di pasta da applicare proprio sulla macchia. Lascia essiccare, poi togli i residui con una spazzola e pulisci accuratamente la zona con un panno di cotone pulito e asciutto.

Come pulire le pareti annerite dal fumo

Le macchie di fumo sulle pareti sono una cosa del tutto normale, soprattutto se in case ci sono stufe o camini, oppure se si fuma molto. Le macchie gialle sulle pareti sono causate anche dai termosifoni e per eliminarle occorre procedere con soluzioni mirate. Un’ottima soluzione è la candeggina, da strofinare sulla parete annerita o ingiallita con un panno di cotone. Strofina sulla zona interessata, sciacqua con un panno umido e lascia asciugare. Puoi ripetere l’operazione in caso di macchie persistenti.

Questa operazione deve essere svolta con le finestre aperte e indossando un paio di guanti e una mascherina per non respirare l’odore della candeggina. Inoltre, dopo aver pulito lo sporco dalla parete, potrebbe essere indispensabile ridipingere la parte trattata, in quanto potrebbe scolorirsi per la candeggina. Per evitare la formazione di aloni è consigliabile passare l’aspirapolvere sulla parete, avvolto da un panno in microfibra, almeno una volta al mese per togliere ogni minimo residuo di fumo.

Vai all'articolo precedente:Come intervenire in caso di folgorazione: primo soccorso e prevenzione
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image