Aiuto
Menu

Come costruire una libreria in cartongesso: consigli e materiali da utilizzare

Come costruire una libreria in cartongesso: consigli e materiali da utilizzare

La libreria in cartongesso può rappresentare una soluzione ideale e di basso costo per arredare un ambiente in maniera elegante e funzionale. Grazie alla sua versatilità, questo complemento d'arredo si può posizionare in varie maniere e può assumere le forme che desideriamo, considerando l'eccellente flessibilità del materiale costruttivo.

Insomma, la libreria di cartongesso è senza dubbio una soluzione ideale, anche perché non è troppo difficile da realizzare in modalità fai da te e, seguendo i semplici passaggi che vedremo tra poco, ci accorgeremo che chiunque potrà progettare l'inserimento di una libreria come questa nei propri ambienti domestici.

Come realizzare una libreria in cartongesso

Quando si decide di arredare uno spazio con un complemento fai da te, la cosa principale da fare è quella di avere ben presente come dovrà essere la struttura del mobile in cartongesso che andremo ad inserire. Quindi sviluppare un piccolo progetto, con un disegno che indichi con precisione l'ingombro degli spazi della struttura, è il passaggio obbligato prima di qualsiasi altra considerazione relativa alla costruzione della libreria.

Seguire i giusti passi sarà quindi di fondamentale importanza se si vuole avere un risultato finale soddisfacente e solido, in grado di integrarsi perfettamente con l'arredamento circostante.

Il materiale necessario

Per costruire la nostra libreria dovremmo dotarci del materiale e degli attrezzi necessari alla sua realizzazione:

  • Avvitatore
  • Trapano
  • Metro
  • Pannelli in cartongesso
  • Guide e montanti
  • Matita
  • Forbice per metallo o piccolo flessibile
  • Filo di battuta
  • Viti a tassello
  • Nastro biadesivo
  • Livella a bolla
  • Cutter
  • Paraspigoli

Ognuno di questi attrezzi può venire utile nella realizzazione della nostra struttura, sia nel caso stessimo pensando ad arredi classici come una libreria a muro in cartongesso, sia per qualcosa di leggermente più particolare come la libreria in cartongesso con faretti.

Le fasi della costruzione

Ora che abbiamo il progetto su carta, la lista degli attrezzi e del materiale necessario possiamo iniziare la costruzione della nostra libreria partendo dalla struttura di base, in pratica il vero e proprio scheletro della libreria. Per fare questo posizioniamo guide e montanti nella forma che abbiamo deciso di dare alla struttura. Ovviamente la cosa sarà più facile se appoggeremo a muro il nuovo mobile, ma se ad esempio optiamo per una libreria divisoria in cartongesso, dovremmo obbligatoriamente pensare a mettere dei montanti più pesanti o comunque qualcosa che aiuti la stabilità, sul fondo della nostra libreria, per evitare pericolosi problemi di stabilità.

Dopo lo scheletro, proseguiamo vedendo come fare una libreria in cartongesso andando a posizionare i pannelli, che saranno la parte fondamentale.

In base al progetto iniziale che abbiamo stilato, andremo a tagliare i vari pannelli della misura desiderata, fissandoli allo scheletro aiutandoci con viti e avvitatore. Si raccomanda di prestare molta attenzione anche al posizionamento in linea perfetta dei vari pannelli. Per farlo aiutiamoci con una livella, oppure nel caso di una libreria ad angolo in cartongesso, si possono prendere i muri come punti di riferimento per avere una struttura lineare.

Molto importante durante la fase di taglio dei pannelli di cartongesso, è avere cura di procedere al taglio con un'inclinazione di 45°, in modo da ottenere punti di giunzione tra i vari pannelli più sottili, per poterli rendere quasi invisibili. Una volta fissati tutti pannelli, assicuriamoci che le viti siano penetrate nel cartongesso e che la loro testa non sia esposta, ma risulti completamente nascosta nel pannello.

Libreria di cartongesso: rifiniture finali

Costruendo una libreria cartongesso fai da te, dovremmo fare attenzione al risultato finale, perché essendo un complemento d'arredo dovrà avere un aspetto piacevole che si integri bene con il resto della stanza. Pertanto anche la fase delle rifiniture finali è di fondamentale importanza.

Anzitutto, dopo il posizionamento delle mensole, si passa al fissaggio di tutti gli spigoli, da trattare con del semplice silicone: questo conferirà maggiore stabilità all'intera struttura. In seguito, partendo proprio dagli spigoli, si passa alla stuccatura dell'intero mobile, per andare a sanare quelle piccole imperfezioni che si possono trovare nei pannelli e nelle loro giunture.

Infine per regalare un aspetto piacevole e per fare in modo che le librerie in cartongesso siano in tutto e per tutto identiche a quelle classiche in legno si passa alla rifinitura dei pannelli in modo che questi possano assomigliare alle classiche librerie.

Prima di tutto si passa una carta abrasiva leggera lungo tutta la superficie, che aiuterà a rimuovere le imperfezioni e le eccedenze della stuccatura precedentemente applicata. In seguito, quando la superficie sarà perfettamente liscia, è possibile passare alla fase della verniciatura.

Per compiere questo ultimo passaggio al meglio, il consiglio è quello di utilizzare vernici specifiche per cartongesso, che devono essere lavabili e traspiranti. Aiutiamoci nella stesura con dei rulli di medio piccole dimensioni e una pennellessa per raggiungere tutti i punti interni della nostra libreria, soprattutto la zona degli angoli, punto che risulta sempre insidioso.

Terminata la verniciatura, basta lasciare asciugare e la nostra libreria sarà pronta.

Vai all'articolo precedente:Come fare un muretto a secco: tecniche e passaggi fondamentali
Vai all'articolo successivo:Smaltimento cartongesso: tutto quello che c'è da sapere
LoginAccount
Torna su
Cookie Image