Aiuto
Menu

Come costruire un gazebo in legno: i passaggi da seguire

Come costruire un gazebo in legno: i passaggi da seguire

Il gazebo in legno è una di quelle cose che impreziosiscono il nostro giardino domestico. Una struttura simile ci permette di sfruttare al meglio il cortile, garantendo uno spazio protetto e delimitato dove inserire un tavolo, o magari un bel barbecue. Costruire un gazebo in legno è inoltre un lavoro meno complicato di quello che si possa pensare, e il fatto che si trovino in commercio dei kit pronti per il montaggio, è un'ulteriore dimostrazione di come si possa aggiungere questa struttura nel nostro giardino, occupandosi in proprio dell'installazione.

Vediamo allora tutto quello che bisogna considerare per costruire un gazebo in legno fai da te, pratico solido e funzionale.

Progettare un gazebo in legno

Come sempre quando si deve costruire una struttura mediamente complessa, è buona norma abbozzare o almeno pensare, un progetto che sia di supporto al nostro lavoro. Anche nel caso del gazebo in legno questa regola deve essere il primo passo verso la costruzione della nostra nuova struttura da giardino.

La prima condizione da soddisfare per iniziare a costruire, è avere ben chiaro in testa lo spazio che andremo ad occupare con il nuovo gazebo. Se avessimo acquistato un kit da montare, dovremmo studiare con attenzione le misure d'ingombro, per assicurarci di non incappare in difficoltà dovute magari all'eccesiva grandezza della struttura. Se lo progettiamo da zero, costruendolo con materiale su misura, il problema sarà minore, potendo in qualsiasi momento adattare la struttura allo spazio a disposizione.

In qualsiasi caso, il secondo e fondamentale passo da fare in fase di progetto, è quello di prevedere, e costruire di conseguenza, il basamento del nostro gazebo. Proprio come una piccola casa, anche questa struttura deve avere delle fondamenta abbastanza solide per essere sicura. Solitamente un basamento ottimale è composto da una leggera gettata di cemento, che avrà anche la funzione di delimitare il perimetro della struttura.

Una volta decisa la zona dell'installazione, e la forma del gazebo, si potrà iniziare l'opera di costruzione vera e propria dell'intera struttura.

Come realizzare un gazebo in legno

Come accennato in precedenza si trovano in commercio numerosi kit che permettono la costruzione di gazebo fai da te in legno. Per questo lavoro non saranno necessari particolari attrezzi, basterà avere con sé chiodi, martello, e del silicone o del mastice per l'isolamento e la tenuta generale della struttura. Tutto il resto dovrebbe essere messo a disposizione nei kit completi presenti in commercio. Vediamo allora, attraverso le varie fasi, come fare un gazebo in legno.

Fase 1: le assi portanti

Il primo step è quello del posizionamento delle assi portanti. Questi sono i 4 (o più a seconda della forma che abbiamo scelto) pali che delimitano i confini della struttura. Si inizia scavando le buche della misura indicativa di 30-50 cm, in corrispondenza degli angoli della base. All'interno andranno inseriti i pali portanti della struttura, che dovranno fuoriuscire dal terreno di almeno 2 metri e mezzo.

Molto importante in questa fase è assicurarsi che i pali siano perfettamente dritti, per non inficiare la solidità della struttura. Quando le assi portanti saranno posizionate, per sicurezza si possono fissare al terreno coprendo le buche con della malta cementizia e attendendo che questa si asciughi. Quando saranno perfettamente dritte e solide, le assi portanti potranno accogliere anche i pali di sostegno che serviranno per la costruzione del tetto.

Fase 2: il pavimento

Quando avremo completato lo scheletro del nostro gazebo potremmo occuparci del pavimento. Questo solitamente è composto da dei listelli di legno che possono essere stesi a terra secondo varie tecniche e possibilità: possono essere fissati ad incastro facendo combaciare le assi del pavimento, oppure affiancati ma tenuti assieme da del silicone a presa rapida, che andrebbe comunque utilizzato in qualsiasi caso per coprire le fessure tra una e l'altra.

Fase 3: il tetto

Come accennato in precedenza la struttura di base è quella che dovrà servire per la costruzione della parte più importante in un gazebo, il tetto. Esistono svariati tipi di tettoie applicabili ai gazebi in legno: si va da quelle costituite da tegole, fino alle più leggere in bambù, passando per le classiche fatte con assi di legno simili a quelle del pavimento. Essendo di materiale diverso, e di conseguenza con peso diverso, anche la struttura portante dovrà adeguarsi per poter essere di sostegno al tetto, pertanto è fondamentale sapere come sarà costruito prima di stilare il nostro progetto per gazebo in legno.

Per fissare il tetto non dovremmo fare altro che appoggiare le travi che fungeranno da base, sulle assi di sostegno del gazebo fissandole con della colla vinilica, e completare il montaggio assicurandole ulteriormente ai piloni portanti con delle viti autofilettanti.

Fase 4: rifiniture

Infine si potrà decidere se chiudere alcuni dei lati del gazebo con delle staccionate, in base al modello che abbiamo progettato, fissandole ai pali di sostegno. Per concludere potremmo poi passare alla verniciatura del legno avendo cura di utilizzare prodotti specificatamente indicati per l'utilizzo esterno.

Vai all'articolo precedente:Come progettare un impianto irrigazione giardino?
LoginAccount
Torna su
Cookie Image